Le cause di esclusione nel nuovo Codice appalti: qualcosa non torna

Le cause di esclusione nel nuovo codice appalti 2016

L’articolo 80 del D.lgs. n. 50/2016 reca la nuova disciplina dei “motivi di esclusione” dalla partecipazione alle gare per l’affidamento di contratti pubblici e dall’assunzione dei subappalti.

La norma recepisce l’articolo 57 della dir. 2014/24/ UE (nonché le analoghe disposizioni delle direttive utilities e concessioni) e riguarda l’ambito in precedenza disciplinato dall’art. 38 del d.lgs. n. 163 del 2006 in tema di individuazione dei cc. requisiti di ordine generale (o di moralità) che i concorrenti devono possedere ai fini della partecipazione alle pubbliche gare.

Da una lettura della previsione sembrano emergere novità circa i soggetti interessati da alcune cause di esclusione che, tuttavia, potrebbero essere frutto, più che di un effettivo intendimento innovativo del legislatore, di una non chiara formulazione della norma.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

CONTINUA A LEGGERE

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Codice dei contratti pubblici - Tascabile

Codice dei contratti pubblici - Tascabile


Alessandro Massari , 2016, Maggioli Editore


19,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>