ANAC – Affidamento di servizi assicurativi: linee guida operative e clausole contrattuali-tipo

servizi_assicurativi

Facendo seguito a quanto stabilito nella Determinazione 13 marzo 2013, n. 2, l’Autorità ha avviato un tavolo tecnico finalizzato a dare concreta attuazione a talune delle indicazioni ivi contenute. Al tavolo tecnico hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni di categoria: ANIA per le imprese di assicurazioni, AIBA e ACB per gli intermediari assicurativi, nonché ASSTRA per le società operanti nel settore del trasporto pubblico locale, FIASO per le aziende del servizio sanitario nazionale. Al tavolo hanno partecipato anche i rappresentanti di CONSIP e delle centrali di committenza regionali di Lombardia (ARCA) ed Emilia Romagna (INTERCENT.ER), più i rappresentanti di CINEAS, società specializzata nella gestione dei rischi. Il tavolo si è avvalso della fattiva collaborazione dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.

Ad esito del tavolo sono state poste in consultazione tutte le tematiche oggetto della presente determinazione (la consultazione si è svolta dal 15 gennaio al 2 marzo 2015). A seguito dei numerosi rilievi pervenuti si è proceduto ad una seconda consultazione sul testo rivisitato (svoltasi nel periodo 6 luglio – 10 settembre 2015), recante le linee guida e le clausole-tipo per la redazione dei bandi di gara, queste ultime adottate ai sensi dell’art. 64, comma 4-bis del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163.

Sul testo è stato acquisito il parere dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e quello dell’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazione rispettivamente in data 8/4/2016 e 10/5/2016.

Nelle more dei riscontri degli Enti su menzionati, è entrato in vigore il nuovo Codice dei Contratti Pubblici d.lgs. 18 aprile 2016 n. 50 che prevede, all’art. 213, comma 2, che «L’ANAC, attraverso linee guida, bandi-tipo, capitolati-tipo, contratti-tipo ed altri strumenti di regolamentazione flessibile, comunque denominati, garantisce la promozione dell’efficienza, della qualità dell’attività delle stazioni appaltanti, cui fornisce supporto anche facilitando lo scambio di informazioni e la omogeneità dei procedimenti amministrativi e favorisce lo sviluppo delle migliori pratiche».

Sulla base di tale previsione, l’Autorità ha individuato nel contratto-tipo la forma più idonea per adottare il presente atto a carattere generale contenente le clausole-tipo che devono disciplinare il rapporto intercorrente tra le stazioni appaltanti e le imprese di assicurazione aggiudicatarie di contratti pubblici di servizi assicurativi. Contestualmente, si è ritenuto opportuno fornire alcune indicazioni operative alle stazioni appaltanti per la corretta predisposizione dei documenti di gara.

Gli argomenti trattati nel presente atto in particolare, riguardano:

  1. a) autoassicurazione di parte del rischio (o Self Insured Retention);
  2. b) modalità di centralizzazione e/o aggregazione della domanda e suddivisione della gara in lotti;
  3. c) informazioni da raccogliere sistematicamente per poi metterle a disposizione degli operatori economici, nelle singole gare bandite, con indicazione di esempi di tracciati informativi per il settore della RC Auto e della RCT/RCO in ambito sanitario, individuati nel tavolo come i due settori più problematici tra quelli oggetto di domanda pubblica;
  4. d) elementi da utilizzare nell’ambito dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
  5. e) clausola di recesso, e delimitazione dei concetti di fatto noto e aggravamento del rischio.

Il  presente contratto-tipo  fornisce le clausole da inserire obbligatoriamente nei contratti e suggerisce una serie di opportune misure da adottare per un’ottimale redazione dei bandi e dei contratti medesimi, nell’ottica di superare le criticità emerse in ordine alla scarsa e problematica partecipazione degli operatori alle relative gare.

ALLEGATI

Determinazione n. 618 dell’8  giugno 2016 – formato pdf
Relazione AIR – formato pdf  (501 Kb)
Tabella RC Auto – formato  excel (90 Kb)
Tabella Sanità – formato  excel (117 Kb)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>