Ma il RUP – che non sia dirigente/responsabile del servizio – può adottare il provvedimento di esclusione dalla gara?

partecipazione a gara

S. Usai (www.appaltiecontratti.it 2/8/2016)

La linea guida dell’ANAC dedicata alla definizione dei dettagli (si fa per dire) sulla nomina, ruolo e compiti del RUP a fronte di una indicazione certosina su certi compiti – nella quasi totalità ripresi dal pregresso codice e, soprattutto dal regolamento attuativo – non definisce alcune questioni pratico/operative che invece paiono di grande rilevanza.

Andando per ordine, nella seconda sezione dedicata ai profili generali, paragrafo 1.1 circa la nomina del responsabile unico del procedimento (che per l’occasione viene chiamato solo responsabile del procedimento) viene descritto – si direbbe in sintesi – il contenuto minimo del provvedimento di nomina che deve individuare, naturalmente,  l’oggetto dell’incarico, ma anche i poteri di delega conferiti e, ovviamente, le risorse messe a disposizione per lo svolgimento delle funzioni di competenza.

Genera più di una perplessità – almeno allo scrivente – il riferimento ai “poteri di delega conferiti” .

Qualunque cosa significhi, l’inciso sembra qualificare il provvedimento come una delega di poteri, di funzioni, di cui il dirigente/responsabile del servizio si spoglierebbe a vantaggio (ed a responsabilità) del RUP.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Forum Appalti Pubblici

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>