Il Rup tra presidenza di commissione di gara e valutazione dell’offerta anomala

avvalimento

S. Usai (La Gazzetta degli Enti Locali 26/9/2016)

Premessa
Nella prima parte dei contributi sul RUP nell’analisi della linea guida dell’ANAC e del successivo parere del Consiglio di Stato, ci si soffermava sulla questione della compatibilità del dominus del procedimento contrattuale far parte della commissione di gara.

Questione “letta” diversamente dall’autorità anticorruzione (che ritiene il RUP incompatibile a far parte del collegio a prescindere) rispetto alla lettura fornita dalla commissione speciale che nel parere n. 1767/2016, rammentando l’orientamento giurisprudenziale sul tema (definito maggioritario), si pone in perfetta antitesi con l’affermazione che tale incompatibilità non può essere data per scontato risultando, eventualmente, anche dall’intensità del contributo fornito rispetto al contratto del cui affidamento si tratta.

Posizione, quest’ultima che seppur condivisibile finisce però per non dare alcuna certezza operativa alle stazioni appaltanti a differenza di quanto espresso dall’ANAC che cerca di chiudere in modo definitivo la problematica.

Tra linea guida del RUP e parere del Consiglio di Stato rimangono però aperte alcune questioni relative alla presidenza della commissione di gara ed alla responsabilità del procedimento di valutazione dell’offerta anomala.

>> CONTINUA A LEGGERE

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Per approfondire l’argomento

digital2 Editoria digitale

Il RUP nel nuovo Codice, nelle linee guida dell’ANAC e nel parere del Consiglio di Stato

a cura di Stefano Usai

Formato PDF, 30 pagine.

L’ANAC, nella nuova bozza di Linea Guida, si concentra anche sulla questione della professionalità e sui titoli che il responsabile unico del procedimento (RUP) dovrà necessariamente possedere una volta ufficializzate le linee guida, a pena dell’impossibilità di occuparsi della procedura.

Scaricalo a
€ 5,99
acquista_on_line

Indice

1. Premessa

2. Il RUP nella relazione tecnica al Codice

3. La programmazione dell’attività di controllo del RUP

4. L’organo competente all’adozione delle modalità organizzative/gestionali del controllo

5. La latitudine e lo scopo della programmazione del RU

6. Il tempo della programmazione

7. L’individuazione e la nomina del RU

8. Le macro attribuzioni

9. Il rinvio alla legge 241/1990

10. La professionalità e la formazione

11. I compiti del RUP (dei lavori) nella fase di programmazione, progettazione e affidamento

12. I principali compiti del RUP dei lavori nella fase dell’esecuzione

13. La professionalità ed i compiti del RUP degli appalti di forniture e servizi (comprese le concessioni

14. Il RUP per lavori/ servizi attinenti all’ingegneria e all’architettura

15. Gli incarichi di supporto

16. L’istituzione di una struttura stabile a supporto del RU

17. Un RUP anche per le centrali di committenza

18. La competenza sul controllo amministrativo della documentazione di gara ed il procedimento di valutazione dell’anomalia dell’offerta

19. I casi in cui il RUP può coincidere con il progettista, direttore dei lavori o con il direttore dell’esecuzione del contratto

20. La questione dell’incompatibilità del RUP nel parere del Consiglio di Stato

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>