Linee Guida ANAC su forniture e servizi ritenuti infungibili. Il parere dell’AGCM

concessioni

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha pubblicato sul Bollettino n. 46/2016 del 27 dicembre, il parere richiesto da ANAC, ai sensi dell’art.22 della legge n.287/90, concernente le linee guida “per il ricorso a procedure negoziate senza pubblicazione di un bando di gara nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili”.

Le linee guida sottoposte all’attenzione dell’Autorità sono volte a fornire indicazioni alle stazioni appaltanti sulle condizioni che devono sussistere affinché possa legittimamente derogarsi ai principi dell’evidenza pubblica per l’acquisto di beni e servizi infungibili e sugli accorgimenti che devono essere adottati per evitare di trovarsi in situazioni caratterizzate da fenomeni di c.d. lock-in.

Sul tema del ricorso a procedure negoziate senza pubblicazione di un bando di gara nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili, l’AGCM sottolinea che le amministrazioni devono adoperarsi affinché il sacrificio del processo concorrenziale sia giustificato e compensato, in un’ottica di proporzionalità, dai guadagni di efficienza o, più in generale, dai benefici che ne derivano in termini di qualità ed economicità dei servizi o dei beni forniti.

Tale dimostrazione integra un preciso onere motivazionale che ciascuna amministrazione è obbligata a soddisfare valutando il caso concreto alla luce delle caratteristiche dei mercati potenzialmente interessati e delle dinamiche che li caratterizzano.

>> Leggi il testo completo del Parere AGCM

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *