Il sistema dei controlli ‘semplificati’ per gli acquisti mediante mercato elettronico

mercato elettronico

Il controllo dei requisiti nel mercato elettronico dopo il decreto correttivo

a cura di Giancarlo Sorrentino

La gestione dei controlli sul possesso dei requisiti di partecipazione rappresenta uno degli istituti giuridici interessati dal “Decreto Correttivo” in cui il Legislatore ha saputo valorizzare le potenzialità dell’e-procurement attraverso l’introduzione di una specifica disciplina “semplificata” nell’ipotesi di acquisti effettuati mediante il ricorso a piattaforme telematiche.

Siamo nell’ambito degli affidamenti sottosoglia e, in particolare, nell’ambito delle procedure negoziate, caratterizzate da un’elevata semplificazione procedurale così come espressamente previsto dal combinato disposto degli articoli 36 comma 1 e 30 comma 1, disposizione quest’ultima  collocata all’interno dal Titolo IV della Parte Prima, relativo alle  “Modalità di affidamento e principi comuni”.

>> CONTINUA A LEGGERE….

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Per approfondire l’argomento

MAGGIOLI FORMAZIONE

Lavori di manutenzione, servizi e forniture sul MePA 4.0
e sui sistemi telematici di negoziazione
Il quadro normativo dopo le novità introdotte dal correttivo al Codice degli appalti.
Simulazioni pratiche

Bologna, 5 maggio 2017
Milano, 19 maggio 2017
Cagliari, 16 giugno 2017

Rimani sempre aggiornato
Iscriviti alla newsletter di Appalti&Contratti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>