La trattativa diretta del Mercato elettronico PA (Mepa)

mepa

Di recente è stata introdotta sul MePA di Consip una nuova procedura d’acquisto: la ‘Trattativa diretta’

a cura di Salvio Biancardi

Articolo estratto dal volume “Le procedure negoziate sotto soglia dopo il decreto correttivo“, Maggioli Editore, Giugno 2017

La procedura della “Trattativa diretta“, si aggiunge agli strumenti dell’r.d.o. (richiesta di offerta) e dell’o.d.a. (ordine diretto d’acquisto) già presenti sulla piattaforma del MePA.

Consip precisa che, oltre all’Ordine Diretto e alla Richiesta di Offerta, gli utenti delle pubbliche amministrazioni possono selezionare nel carrello degli acquisti la “Trattativa diretta”.

Viene anche affermato che la Trattativa diretta si configura come una modalità di negoziazione, semplificata rispetto alla tradizionale r.d.o., rivolta ad un unico operatore economico.

Consip sostiene che la Trattativa diretta (al pari di una r.d.o.) possa essere avviata da un’offerta a catalogo o da un oggetto generico di fornitura (meta-prodotto) presente nella vetrina della specifica iniziativa merceologica. Non dovendo garantire pluralità di partecipazione, la Trattativa diretta non ne presenta le tipiche richieste informative (criterio di aggiudicazione, parametri di peso/punteggio, invito dei fornitori, gestione dei chiarimenti, gestione delle buste di offerta, fasi di aggiudicazione).

La Trattativa diretta viene indirizzata ad un unico fornitore, e risponde a due precise fattispecie normative:

1) affidamento diretto, con procedura negoziata, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a), d.lgs. n. 50/2016;

2) procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando, con un solo operatore economico, ai sensi dell’art. 63 d.lgs. n. 163/2006 (per importi fino al limite della soglia comunitaria nel caso di beni e servizi, per importi fino a 1 milione di euro nel caso di lavori di manutenzione).

Sempre secondo le indicazioni fornite da Consip, gli oggetti di fornitura richiesti possono appartenere anche a bandi diversi, in tal caso il fornitore dovrà essere abilitato a tutti i bandi oggetto della trattativa per poter sottomettere la propria offerta.

Infine, come per la r.d.o., anche nella Trattativa diretta le operazioni di trasmissione della richiesta, di risposta del fornitore e dell’eventuale formalizzazione del contratto, vanno effettuate a sistema, secondo le consuete modalità di formalizzazione (caricamento a sistema dei documenti firmati digitalmente).

>> CONSULTA L’INDICE COMPLETO DEL VOLUME

Le procedure negoziate sotto soglia dopo il decreto correttivo

Le procedure negoziate sotto soglia dopo il decreto correttivo


Salvio Biancardi , 2017, Maggioli Editore

Il manuale, aggiornato al D.Lgs. 50/2016 così come modificato dal D.Lgs. 56/2017 (decreto correttivo), alle Linea Guida ANAC n. 2 (Offerta economicamente più vantaggiosa), alle Linea guida ANAC n. 3 (Nomina ruolo e compiti del responsabile del procedimento), alle Linea guida ANAC...


78,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>