Costi della manodopera e oneri della sicurezza e affidamenti infra 40.000 euro

manodopera

Costi della manodopera e oneri della sicurezza: le stazioni appaltanti devono calcolarli per gli affidamenti di cui all’art. 36 co. 2 lett. a) del D. Lgs. 50/2016?

a cura dell’Avv. Guerrieri Luana
Funzionario Amministrativo Comune di Sezze
Componente Gruppo tecnico ANCI Codice dei Contratti 

Una delle modifiche di più grande impatto effettuata dal D. Lgs. 56/2017 sul Codice dei Contratti è sicuramente quella che ha interessato l’obbligo da parte delle stazioni appaltante della definizione dei costi della manodopera.

In particolare, l’art. 23 co. 16 del Codice, nella parte finale, stabilisce quanto segue: “Nei contratti di lavori e servizi la stazione appaltante, al fine di determinare l’importo posto a base di gara, individua nei documenti posti a base di gara i costi della manodopera sulla base di quanto previsto nel presente comma. I costi della sicurezza sono scorporati dal costo dell’importo assoggettato al ribasso”.

Da una prima lettura oggettiva della norma potrebbero delinearsi le seguenti considerazioni:

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>