Il fondo per la incentivazione delle funzioni tecniche: le indicazioni delle corti dei conti

funzioni tecniche

Si deve dubitare che la incentivazione delle funzioni tecniche debba necessariamente essere inclusa nel tetto del fondo per la contrattazione decentrata e nel tetto della spesa del personale.

a cura di Arturo Bianco

Le manutenzioni rientrano tra le attività incentivabili sulla base delle previsioni dettate dal nuovo codice degli appalti. La incentivazione delle funzioni tecniche può essere erogata solamente nel caso di gare.
Le regole dettate dal nuovo codice degli appalti si applicano, anche per le incentivazioni, solamente alle attività avviate dopo l’entrata in vigore del D.Lgs. n. 50/2016. In assenza di un regolamento e della contrattazione queste attività non sono incentivabili. Sono queste le principali indicazioni contenute nei pareri delle sezioni regionali di controllo delle Corti dei Conti sulla applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 113 del D.Lgs. n. 50/2017.

La inclusione nei tetti di spesa del personale e del fondo

Gli incentivi per le funzioni tecniche vanno al di fuori del tetto di spesa sia del fondo per le risorse decentrata sia del personale; in questa direzione vanno le indicazioni contenute nel parere della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Liguria n. 58/2017.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>