ATI: quote di partecipazione e quote di esecuzione

quote di partecipazione

Il principio di corrispondenza tra quote di partecipazione, qualificazione ed esecuzione negli appalti di lavori e l’esecuzione dei lavori sotto forma di società consortile

a cura dell’Avv.Guglielmo Carrozzo

Il seguente elaborato verte sul principio di corrispondenza tra quote di partecipazione e quote di esecuzione negli appalti di lavori, alla luce del nuovo codice appalti D.lgs 50/2016 e successivo decreto correttivo D.lgs 56/2017, nonché sull’interpretazione riguardante l’art 93 del dpr 207/2010 disciplinante la possibilità delle imprese riunite di procedere all’esecuzione dei lavori sotto forma di società consortile.
Il comma 13 dell’art 37 della previgente normativa del dlgs 163/2006, abrogato d.l. 28 marzo 2014, n. 47, sanciva che “ Nel caso di lavori, i concorrenti riuniti in RTI devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento”.

I concorrenti riuniti in RTI dovevano pertanto eseguire le prestazioni tassativamente nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al RTI, sussistendo una perfetta corrispondenza tra la parte dei lavori eseguiti dal singolo operatore – quota di effettiva partecipazione – e quota di requisiti che dovevano essere posseduti.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *