Nuovi contratti collettivi della Dirigenza sanitaria: si parla anche di polizze di RCT, pagate dalla struttura di appartenenza

polizze

Le Aziende potranno destinare risorse per la più adeguata copertura della responsabilità civile dell’azienda e del professionista, all’interno delle risorse contrattuali

a cura di Sonia Lazzini

“In sede di rinnovo contrattuale del personale della Dirigenza Medica, Veterinaria e Sanitaria , ivi compresa la Dirigenza delle Professioni Sanitarie, per il triennio 2016 – 2018, la Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome fa riferimento agli obblighi assicurativi della Legge 24/2017 (cd Legge Gelli/Bianco)”.

L’affermazione contenuta nell’atto di indirizzo della Conferenza delle Regioni e Province autonome del 26 ottobre 2017, risulta perfettamente in linea con l’intento del legislatore (L. 24/2017) il quale ha voluto che fossero le Strutture sanitarie a pagare la polizza della responsabilità civile personale (ex articolo 2043 cc) degli esercenti le professioni sanitarie e socio sanitarie, pubbliche e private.

Pertanto non vi è alcun dubbio che, a norma dell’articolo 10 della L. 24/2017, le strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private, oltre a dover “essere provviste di copertura assicurativa o di altre analoghe misure per la responsabilità civile verso terzi e per la responsabilità civile verso prestatori d’opera” dovranno altresì stipulare “polizze assicurative o adottare altre analoghe misure per la copertura della responsabilità civile verso terzi degli esercenti le professioni sanitarie anche ai sensi e per gli effetti delle disposizioni di cui al comma 3 dell’articolo 7”.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *