Bando tipo ANAC e competenza diffusa sulla verifica della documentazione

bando tipo

L’obiettivo è quello di fornire alle stazioni appaltanti uno strumento a garanzia di efficienza, standard di qualità dell’azione amministrativa e omogeneità dei procedimenti

a cura di Stefano Usai

L’ANAC, con la recente delibera n. 1228/2017 ha approvato il bando tipo n. 1/2017 relativo allo “Schema di disciplinare di gara Procedura aperta per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture nei settori ordinari sopra soglia comunitaria con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo”.

II Bando-tipo è destinato ad acquisire efficacia al quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, ai sensi dell’art. 213 comma 17-bis del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50.

Nella nota illustrativa si precisa che le norme del Disciplinare tipo sono vincolanti per le stazioni appaltanti redigenti, “fatte salve le parti appositamente indicate come “facoltative”, per le quali è espressamente consentita dal modello stesso una flessibilità applicativa”.

La stessa Authority, direttamente nel disciplinare,chiarisce che uno scostamento dal testo è ammissibile nel caso di gara telematica.

Testualmente, nel documento si legge che “la circostanza che la gara sia telematica costituisce adeguata motivazione di scostamento dalle previsioni del Disciplinare tipo, pertanto, in caso di gara telematica le stazioni appaltanti apporteranno le opportune modifiche al testo del Disciplinare”.

Con il documento i raggiunge “l’obiettivo di fornire alle stazioni appaltanti uno strumento a garanzia di efficienza, standard di qualità dell’azione amministrativa e omogeneità dei procedimenti (art. 213)”.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<


Appalti pubblici in regola: dal bando al collaudo

Come gestire correttamente la gara, la fase di esecuzione e le modifiche ai contratti.
Il bando-tipo ANAC,
le Linee guida aggiornate, i Decreti sul DL e sul DEC

Torino 25 gennaio 2018 Dettagli
Bolzano 30 gennaio 2018 Dettagli
Bologna 1 febbraio 2018 Dettagli
Cagliari 8 febbraio 2018 Dettagli
Trieste 15 febbraio 2018 Dettagli
Milano 22 febbraio 2018 Dettagli
Pescara 1 marzo 2018 Dettagli
Roma 8 marzo 2018 Dettagli
Catania 15 marzo 2018 Dettagli
Lamezia Terme 22 marzo 2018 Dettagli
Bari 27 marzo 2018 Dettagli
Firenze 12 aprile 2018 Dettagli
Napoli 19 aprile 2018 Dettagli

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *