Codice appalti, Cantone: correzioni in corso e dialogo con le imprese

codice appalti

Entro l’estate completate tutte le Linee Guida ANAC, poi un Testo Unico

In un’intervista rilasciata al Sole 24 Ore (clicca qui per leggere l’intervista completa), il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffele Cantone, ha evidenziato come ANAC stia intervenendo sul codice degli appalti, apportando correzioni sulla base delle principali richieste giunte dalle impreseper esempio eliminare l’obbligatorietà del sorteggio e della rotazione nelle gare “sotto soglia” e rivedere le cause di esclusione”.

Il Presidente Cantone ha inoltre dichiarato che entro l’estate sarà completata la stesura di tutte le Linee Guida, le quali saranno successivamente unificate in un Testo Unico delle linee guida ANAC.

In merito alla questione delle qualificazione delle stazioni appaltanti, che avrebbe dovuto portare prima a una maggiore efficienza e poi a una riduzione drastica delle stazioni appaltanti, Cantone ha affermato come le linee guida in merito siano già pronte, ma ciò che manca è il Dpcm che deve dare i criteri sulla base dei quali è possibile capire se vi sarà o meno una effettiva riduzione del numero delle stazioni appaltanti.

Sulle voci di una possibile marcia indietro rispetto al nuovo codice appalti, Cantone evidenzia come tale decisione spetti alla politica, ma “chi dice buttiamo a mare il codice, dovrebbe dire per andare dove.”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *