Procedure sotto-soglia – Aggiornamento Linee guida ANAC n.4

A cura di
sotto-soglia

Bozza dell’aggiornamento delle Linee guida n. 4, che l’Anac ha appena inviato al Consiglio di Stato per il consueto parere

Le linee guida aggiornano il documento alle modifiche apportate dal correttivo al Codice degli appalti cercando soprattutto di fissare i principi in esso contenuti. (leggi qui le principali novità del nuovo testo)

Infatti, in seguito della modifica introdotta con il decreto legislativo 19 aprile 2017, n.56, l’ANAC è chiamata ad indicare specifiche modalità di rotazione degli inviti e degli affidamenti e di attuazione delle verifiche sull’affidatario scelto senza gara, nonché di effettuazione degli inviti in caso di esclusione automatica delle offerte anormalmente basse.

In particolare, il principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti si applica alle procedure, che abbiano ad oggetto commesse identiche o analoghe a quelle precedenti, nelle quali la stazione appaltante opera limitazioni al numero di operatori economici selezionati.

I regolamenti interni possono prevedere fasce, suddivise per valore, sulle quali applicare la rotazione degli operatori economici.

Il rispetto del principio di rotazione espressamente fa sì che l’affidamento o il reinvito al contraente uscente abbiano carattere eccezionale e richiedano un onere motivazionale più stringente.

L’affidamento diretto o il reinvito all’operatore economico invitato in occasione del precedente affidamento, e non affidatario, deve essere motivato.

Documenti collegati

>> Bozza dell’aggiornamento della linea guida n.4/2016 sulle procedure sotto-soglia

>> Le principali novità delle nuove linee guida sulle procedure sotto-soglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *