In tema di “scostamento” dalle nuove Linee guida ANAC n. 4

anac

Le nuove Linee guida n. 4, ripropongono la questione pratica della natura vincolante o meno per il lavoro istruttorio del RUP che predispone/propone la legge di gara

a cura di Stefano Usai

Configurazione, evidentemente che ha diversa incidenza rispetto alla possibilità di discostarsi dall’atto regolatorio dell’autorità anticorruzione.

La riflessione che segue si riferisce prettamente alle Linee guida 4 in tema di affidamento con procedura semplificata nel sotto soglia.

La natura non vincolante delle Linee guida n. 4

Sulla questione della natura vincolante o meno delle linee guida n. 4, già la commissione speciale del Consiglio di Stato, con il parere n. 1903/2016 (sullo schema delle pregresse linee guida del 2016), ha avuto modo di chiarire che “Le linee guida sull’affidamento dei contratti pubblici “sotto-soglia” possono essere annoverate tra le linee guida dell’ANAC non vincolanti, le quali, come il Consiglio ha già avuto modo di precisare, sono anch’esse atti amministrativi generali, con conseguenziale applicazione dello statuto del provvedimento amministrativo e perseguono lo scopo di fornire indirizzi e istruzioni operative alle stazioni appaltanti”.La questione di fondo non muta, evidentemente, con le nuove Linee guida 4 e ciò viene in sostanza ribadito con

il parere n. 361/2018 del Consiglio di Stato, in questo caso espresso sullo schema delle linee guida adeguate del 2018.

>> CONTINUA A LEGGERE….

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *