La partecipazione alle gare d’appalto

A cura di
gara d'appalto

La partecipazione alle procedure d’appalto è sempre complessa e piena di insidie per gli operatori economici.

Richiede pertanto preparazione, attenzione e professionalità.

Sono infatti tanti e diversi gli aspetti fondamentali di cui bisogna aver cura per poter partecipare alle gare.

  • In primo luogo occorre avere un’approfondita conoscenza della normativa di settore, indispensabile per evitare errori che possano causare esclusioni ma anche al fine di essere in grado di poter rilevare e far valere gli eventuali errori che possano commettere le stazioni appaltanti.
  • Conoscenza di quali sono le varie procedure di affidamento previste dal Codice dei Contratti Pubblici e quali le stazioni appaltanti che possono indirle.
  • Pratica ed esperienza di ricerca delle gare che vengono bandite sul territorio nazionale, anche mediante utilizzo di appositi strumenti di ricerca. Il primo passo per partecipare ad una procedura di gara ed aggiudicarsela è ovviamente individuarla, con tempestività in relazione alla data di scadenza.
  • Ai fini della corretta preparazione della documentazione richiesta per l’ammissione alle procedure pubbliche di gara è poi necessario avere conoscenza di quali sono i requisiti di partecipazione alle gare (generali, di idoneità professionale, di capacità economico-finanziaria, di capacità tecnica-professionale), di cosa sia il soccorso istruttorio e di quali siano le cause di esclusione.
  • Conoscenza e pratica di compilazione del Documento di Gara Unico Europeo, da utilizzare per attestare l’assenza di motivi di esclusione e dichiarare i requisiti richiesti per la partecipazione alle gare, e di tutta la documentazione amministrativa da produrre ai fini dell’ammissione alla gara.
  • Conoscenza della disciplina relativa alla partecipazione agli appalti in forme plurisoggettive, mediante Consorzi o Raggruppamenti Temporanei di Imprese, e le relative dichiarazioni da inserire nell’offerta per questi casi.
  • Conoscenza e applicazione degli istituti dell’avvalimento e del subappalto, frequentemente utili e necessari per gli operatori economici nell’ambito del mondo degli appalti.
  • Lo studio dei criteri di aggiudicazione delle gare (minor prezzo o miglior rapporto qualità/prezzo). E’ infatti molto importante per l’operatore economico conoscere i diversi casi di utilizzo dei due criteri, al fine di elaborare e calibrare correttamente l’offerta ai criteri di aggiudicazione fissati dal bando.
  • L’esperienza di partecipazione alle sedute di gara, utile agli operatori economici al fine di poter chiarire eventuali dubbi del RUP sulla documentazione presentata nella propria offerta e verificare la presenza di eventuali vizi nelle offerte presentate dai concorrenti.
  • La procedura di verifica dei requisiti e l’aggiudicazione dell’appalto, attività conclusive della procedura ma molto delicate ed importanti che richiedono pertanto un’adeguata preparazione da parte degli operatori economici.

In un mercato in costante espansione e sempre più competitivo qual è quello degli appalti pubblici, è indispensabile per gli operatori economici, ai fini dell’aggiudicazione di una gara, avere la disponibilità delle competenze e delle conoscenze sopra individuate.

Queste potranno essere possedute da risorse interne alle aziende, che dovranno però essere costantemente formate ed aggiornate a fronte di una normativa in continuo divenire, oppure potranno essere acquisite tramite consulenze esterne.

La maggiore complessità che caratterizza oggi il mercato degli appalti pubblici richiede alle imprese uno sforzo di maggior professionalizzazione per poter presentare offerte all’altezza degli standard qualitativi richiesti.

Corso di formazione

COME SI PARTECIPA ALLE GARE D’APPALTO
Corso di formazione per gli operatori economici

Docente: Giulio Delfino
Milano, 24-25 maggio 2018

ISCRIVITI ON LINE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *