Valida la clausola del bando di gara che premia con un punteggio aggiuntivo l’offerta dell’operatore che subappalta di meno

punteggio premiante

Focus sulla sentenza del TAR Piemonte 11 maggio 2018, n. 578

La clausola del bando di gara idonea a premiare con un punteggio aggiuntivo l’offerta dell’operatore che subappalta di meno non è discriminatoria né ingiustificatamente limitativa della libertà di stabilimento e della libera concorrenza, poiché avrebbe lo scopo di scoraggiare uno strumento per sua natura idoneo a creare problemi che si riflettono sulla corretta esecuzione dell’appalto e sul rispetto di alcune norme a carattere imperativo.

Ad affermarlo è il TAR Piemonte attraverso la sentenza 11 maggio 2018, n. 578.

>> CONSULTA LA SENTENZA DEL TAR PIEMONTE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *