Appalto di servizi: costo del lavoro e congruità dell’offerta economica

appalto di servizi

Segnaliamo di seguito l’interessante parere emesso dal Servizio consulenza Regione Friuli Venezia Giulia in materia di appalto di servizi.

Nello specifico il parere datato 18 maggio 2018, n. prot. 9356, fa riferimento alle specifiche tematiche del costo del lavoro e della congruità dell’offerta economica.

Come si legge in sede di massima premessa al parere “secondo la giurisprudenza prevalente, poiché le tabelle ministeriali riportano un costo del lavoro medio, ricostruito su basi statistiche, i valori ivi contenuti (eccezion fatta per i “minimi salariali retributivi” o “trattamenti salariali minimi”, inderogabili ex lege ai sensi dell’art. 97, commi 5 e 6, del d.lgs. 50/2016) rappresentano solo un parametro di congruità dell’offerta e non un limite inderogabile, e come tali sono suscettibili di scostamento, in relazione a valutazioni statistiche ed analisi aziendali evidenzianti una particolare organizzazione in grado di giustificare la sostenibilità di costi inferiori”.

>> CONSULTA IL PARERE INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *