Rottamazione delle cartelle e regolarità fiscale

rottamazione delle cartelle

Commento a Tar Friuli Venezia Giulia sez. I 11/7/2018 n. 246

a cura di Roberto Donati

E’ stato dato ampio risalto (giustamente) alla Sentenza del TAR Friuli Venezia Giulia sez. I 11/7/2018 n. 246 che ha stabilito come la semplice presentazione di istanza di definizione agevolata (la cosiddetta “rottamazione delle cartelle“) di cui al D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016 convertito in Legge 1 dicembre 2016 n. 225 , sia sufficiente a far conseguire la condizione di “regolarità fiscale” richiesta dall’art. 80, comma 4, D. Lgs. n. 50 del 2016.

La decisione del Tar Friuli risulta significativa ,a parer mio, perché  sebbene riferita ad una norma “ad hoc” ( la definizione agevolata appunto), mette in discussione un principio che si è  venuto consolidando nel tempo sulla “regolarità fiscale” delle imprese partecipanti alle gare.

Mi riferisco al principio secondo cui l’istanza di rateazione  presentata dal concorrente determina la sua regolarità ai fini fiscali/contributivi solo se accolta prima della presentazione della domanda di partecipazione.

A tal fine occorre rilevare come il nuovo Codice preveda un significativo passaggio in più rispetto al previgente assetto normativo. Continua a leggere…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *