I principi per la erogazione dell’incentivo per le funzioni tecniche

funzioni tecniche

La esclusione degli incentivi per le funzioni tecniche oltre che dal tetto del fondo per la contrattazione decentrata anche dalla spesa per il personale, la non retroattività del regolamento, ma la sua applicazione anche alle somme accantonate dall’ente nell’ambito del piano dei costi per la corresponsione di questi incentivi, la prevalenza del rilievo delle disposizioni regolamentari anche sulla contrattazione e la estensione della erogabilità di questi compensi alle concessioni.

Sono queste le indicazioni provenienti dalle più recenti pronunce delle sezioni regionali di controllo della Corte dei conti in materia di incentivo per le funzioni tecniche.

La esclusione dalla spesa di personale

Gli incentivi per le funzioni tecniche vanno al di fuori della spesa del personale. In questa direzione va la deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei conti del Piemonte n. 56/2018.

Essa stabilisce inoltre che la esclusione dal tetto del fondo per la contrattazione decentrata e dalla spesa del personale degli incentivi per le funzioni tecniche si applica dallo scorso 1 gennaio 2018.

Per la esclusione dallo scorso 1 gennaio dal tetto del fondo vanno, a seguito della deliberazione della Sezione Autonomie 6/2018, anche la pronuncia della sezione regionale di controllo della Corte dei conti del Veneto n. 199/2018.

>> CONTINUA A LEGGERE….

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *