L’albo nazionale dei membri delle commissioni giudicatrici

A cura di
appalti

Dal 15 gennaio 2019 per le gare da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa le stazioni appaltanti dovranno attingere obbligatoriamente dall’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara, tenuto dall’ANAC per nominare i commissari di gara

L’ANAC ha infatti nel luglio scorso aggiornato le proprie Linee Guida n.5 recanti “Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici” al fine di dare piena attuazione alle norme del Codice dei contratti pubblici e in particolare all’obbligo dei commissari di gara esterni alla stazione appaltante, estratti a sorte nell’ambito di un Albo nazionale gestito dall’ANAC, stabilito dagli articoli 77 e 78 del D.Lgs. 50/2016.

L’obbligo di commissari esterni è incondizionato (commissari e presidenti) per tutti gli appalti di lavori sopra € 1.000.000 e per i servizi e le forniture al di sopra delle soglie comunitarie.

L’ANAC dal 10 settembre 2018 ha aperto le iscrizioni all’albo nazionale dei commissari di gara attraverso il proprio sito attraverso il quale possono iscriversi i professionisti. In apposito Allegato “Elenco sottosezioni dell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici” delle Linee guida n. 5, l’ANAC ha identificato le tipologie di professioni a cui è possibile iscriversi, ossia:

A. Professioni tecniche

Architetto

Paesaggista

Architetto iunior

Conservatore

Ingegnere civile e ambientale

Ingegnere civile e ambientale iunior

Ingegnere industriale

Ingegnere industriale iunior

Ingegnere dell’informazione

Ingegnere dell’informazione iunior

Geometra

Perito edile

Dottore Agronomo e Dottore Forestale

Agronomo e Forestale iunior

Perito agrario

Chimico

Chimico iunior

Geologo

Geologo iunior

Perito Industriale

Perito industriale con specializzazione nel settore dell’informazione e della comunicazione

Pianificatore territoriale e Urbanista

Pianificatore iunior

Tecnologo alimentare

Agrotecnico e Agrotecnico laureato

Restauratore di beni culturali

B. Professioni del settore sanitario

Farmacista

Medico chirurgo – specializzazioni:

chirurgia generale, plastica e toracica;

neurochirurgia, neurologia e neurofisiologia;

medicina interna;

urologia e nefrologia;

ortopedia;

ginecologia-ostetricia;

pediatria;

tisiologia e malattie dell’apparato respiratorio;

anatomia patologica;

neuropsichiatria, psichiatria e psichiatria infantile;

radioterapia;

anestesia e rianimazione;

oftalmologia/oculistica;

otorinolaringoiatria;

cardiologia, cardio-angio/chirurgia;

chirurgia dell’apparato digerente e gastroenterologia;

reumatologia;

radiodiagnostica, radiologia e medicina nucleare;

clinica biologica, biochimica e farmacologia;

microbiologia batteriologica;

medicina del lavoro;

dermatologia;

geriatria;

allergologia, immunologia e malattie infettive;

ematologia generale e biologica;

endocrinologia;

fisioterapia;

dermatologia e veneralogia;

Infermieri

Tecnico di radiologia

Odontoiatria

Veterinario

Psicologo

Ingegnere biomedico e clinico

Assistenti Sociali

C. Professioni relative ad altri servizi e forniture

Fisici e astronomi

Matematici

Statistici

Biologi, botanici, zoologi e professioni assimilate

Specialisti della gestione e del controllo nella pubblica amministrazione

Specialisti in pubblica sicurezza

Specialisti in pubblico soccorso e difesa civile

Specialisti di gestione e sviluppo del personale e dell’organizzazione del lavoro

Specialisti in contabilità

Fiscalisti e tributaristi

Specialisti in attività finanziarie

Analisti di mercato

Avvocato

Esperti legali in enti pubblici

Notai

Specialisti in scienze economiche

Specialisti in scienze sociologiche e antropologiche

Specialisti in scienze storiche, artistiche, politiche e filosofiche

Specialisti in discipline linguistiche, letterarie e documentali

Raccolte le richieste d’iscrizione che saranno presentate e completata la qualificazione dei relativi professionisti, l’ANAC nei mesi prossimi renderà disponibile la sezione dedicata all’estrazione dei nomi degli esperti da segnalare alle stazioni appaltanti per la nomina delle commissioni giudicatrici. Una volta costituito l’Albo, ogni stazione appaltante dovrà chiedere all’ANAC per ogni gara la lista di esperti tra cui sorteggiare, specificando la sezione dell’albo in base all’oggetto dell’appalto. L’ANAC estrae a sorte un numero di candidati commissari idonei pari al doppio-triplo degli esperti da nominare. Successivamente sarà la stazione appaltante ad estrarre a sua volta i nomi dei commissari. Chiaramente i commissari dovranno essere in possesso di requisiti di moralità, di comprovata competenza e professionalità nello specifico settore a cui si riferisce l’appalto.

Ovviamente l’attivazione dell’Albo va a vantaggio della trasparenza nelle gare e garantisce maggior imparzialità nella valutazione delle offerte tecniche, anche se potrebbe determinare aggravio di tempi nell’espletamento della procedura di gara.

Gli operatori economici devono pertanto essere a conoscenza che dal 15.01.2019 la nomina dei commissari di gara avverrà tra i professionisti iscritti all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara, all’interno della sottosezione relativa allo specifico settore di gara, e che i nominati saranno estratti a sorte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *