Tempestività dell’impugnazione aggiudicazione tramite RDO

rdo

Nell’ambito di una RDO Mepa per valutare la tempestività del ricorso va considerata la data – registrata in piattaforma – in cui la ricorrente ha effettuato “il prelievo” della comunicazione di aggiudicazione.

a cura di Luciano Catania

Il TAR di Palermo (sentenza n. 02180/2018) ha ritenuto “robusta” l’eccezione di irricevibilità sollevata dal Comune contro la presentazione di un ricorso sulle procedure di aggiudicazione del servizio di refezione scolastica, stante l’intempestività del ricorso, proposto oltre i sessanta giorni dal momento in cui la ricorrente ha effettuato il “prelievo” della comunicazione di aggiudicazione definitiva.

I giudici amministrativi si sono, comunque, pronunciati nel merito, rigettando la censura sul diverso giudizio di gara sui prodotti biologici delle ditte candidate: il discrimine sta nel dettaglio delle indicazioni fornite dall’aggiudicataria, rispetto alla genericità dell’offerta della ricorrente.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *