Gare d’appalto: ricorso principale e ricorso incidentale

gare d'appalto

Nelle gare d’appalto, in tema di rapporto tra ricorso principale e ricorso incidentale escludente è stata sollevata dall’a.p., innanzi alla Corte di giustizia europea, la questione dell’esaminabilità del ricorso incidentale

Pertanto, in attesa della risoluzione del contrasto interpretativo, va disposta la sospensione “impropria” del giudizio in corso relativa a fattispecie analoga al fine di prevenire conflitti di giudicato

a cura di Daniele Passigli

Consiglio di Stato, Ordinanza n. 7, sezione Quinta depositata in data 2 gennaio 2019 (link a ordinanza)

Considerata la peculiarità e complessità della decisione, si premette una breve descrizione delle problematiche affrontate.

L’ordinanza riguarda il tema dell’ammissibilità, in presenza di ricorsi “reciprocamente escludenti” tra l’aggiudicatario e il secondo soggetto in graduatoria in esito ad un appalto-concorso (ma il tema è estensibile a qualsiasi tipologia di gara d’appalto), del ricorso incidentale “escludente” (cioè proposto dall’aggiudicatario nei confronti del secondo in graduatoria) nel caso in cui sia accolto, nel medesimo giudizio, il ricorso principale (cioè sia stata esclusa l’offerta dell’aggiudicatario originario che abbia proposto ricorso incidentale avverso al secondo classificato in graduatoria che è anche il potenziale nuovo aggiudicatario). Continua a leggere….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *