Provincia di Trento: approvato il disegno di legge sulla semplificazione dei lavori pubblici

Autore:
semplificazione

Il consiglio provinciale di Trento ha approvato il disegno di legge della Giunta in materia di semplificazione e competitività

Il disegno di legge contiene rilevanti novità in materia di appalti e contratti pubblici.

Le novità principali riguardano la riduzione dei tempi delle procedure di gara, grazie all’inversione dell’esame delle offerte, la stabilizzazione e l’ulteriore ampliamento, in materia di lavori di importo compreso tra 40.000 e 200.000 euro, dell’affidamento mediante procedura negoziata previa consultazione di tre operatori economici.

Vengono anche ridotti gli adempimenti a carico delle amministrazioni e delle imprese nelle procedure effettuate tramite il Mepat (Mercato elettronico provinciale) e confermato il principio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’aggiudicazione dei contratti di lavori, servizi e forniture.

In ambito di affidamento lavori, in caso di ricorso al criterio del prezzo più basso, è previsto l’utilizzo del MES (Metodo Elettronico Semplificato) al fine di escludere le offerte che presentano anomalie, riferite in particolare al costo della manodopera, rafforzando quindi  la tutela dei lavoratori.

Vengono inoltre introdotti sistemi di controllo più stringenti per la tutela dei lavoratori nell’esecuzione dei contratti.

Documenti collegati

Disegno di legge Provincia autonoma di Trento 15/4/2019 n. 18
Misure di semplificazione e potenziamento della competitività

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *