Offerta economicamente più vantaggiosa con il metodo off/on

Autore:
offerta economicamente più vantaggiosa

La metodologia “on-off” di valutazione delle offerte tecniche in gara (cioè basate su metodologie automatiche di attribuzione del punteggio alle varie componenti dell’offerta tecnica) pur non essendo in generale vietata e pur rappresentando un valido metodo di semplificazione dell’attività di valutazione delle offerte medesime, tuttavia non può snaturare il sistema di valutazione dell’OEPV producendo un eccessivo appiattimento delle offerte ma deve consentire una reale verifica, sotto il profilo tecnico e una graduazione dell’intensità della qualità dell’elemento esaminato dalla commissione tecnica

Non è ragionevole ed è, pertanto, illegittima la previsione, contenuta in un bando di gara di appalto, dell’utilizzo del metodo di aggiudicazione dell’OEPV (offerta economicamente più vantaggiosa) qualora questa venga “snaturata” nella sua funzione trasformandola, di fatto, in un’offerta al massimo ribasso a causa dell’appiattimento di tutte le offerte tecniche presentate.

Questa è la sintesi della sentenza 29 Ottobre 2019, n. 140 del TRGA sede di Trento che ha ritenuto sussistente un’irragionevolezza e una contraddittorietà nella scelta di utilizzare, per la gara, la metodologia di valutazione dell’offerta tecnica con il metodo “on-off” (tra poco vedremo meglio di che si tratta), cioè con un sistema sostanzialmente automatico di attribuzione del punteggio, allorché tale tecnica comporti, nel risultato, un appiattimento di tutte le offerte presentate in gara non consentendo una reale valutazione della qualità tecnica dell’offerta: con la conseguenza che la gara venga, nel risultato pratico, trasformata in un sistema al massimo ribasso (nel senso che l’appiattimento dell’offerta tecnica, che comporta l’attribuzione a tutti i concorrenti dello stesso punteggio, produce la conseguenza pratica di rendere decisiva soltanto la componente dell’offerta economica, che dovrebbe invece incidere in misura minore rispetto all’offerta tecnica).

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *