Il Consiglio di Stato e la rotazione, considerazioni pratiche

Autore:
rotazione

Il Consiglio di Stato ritorna sulla questione della rotazione e della procedura negoziata “aperta”

Il Consiglio di Stato, Sez. V, con la recente pronuncia del 5 novembre 2019, n. 7539 ritorna sulla questione della rotazione e della procedura negoziata “aperta” (che invero appare sempre più una contraddizione) e con rinnovato (ed accentuato) rigore esclude che l’alternanza, senza adeguata motivazione da parte del RUP, possa non essere applicata nei “procedimenti semplificati”.
Il giudice pone quindi, in modo esplicito, la questione sul fatto se il procedimento semplificato, magari reiterato, possa davvero prescindere dalla rotazione. La risposta è negativa.

La sentenza

In alcuni passaggi della pronuncia – di conferma della sentenza di primo grado del TAR Lazio, Latina, sez. I,  n. 535/2018 – sembra emergere che il procedimento negoziato (caratterizzato dalla “consultazione” formale del mercato e dalla fase successiva di invito senza limitazione alcuna alla partecipazione)  non può ritenersi l’equivalente di un procedimento aperto (come lo intenderebbero le linee guida ANAC  n. 4 che, nel caso di specie per il giudice, sembrano avere una valenza ben superiore ad un semplice modello “virtuoso”).

CONTINUA A LEGGERE….

Affidamento diretto e procedure negoziate

Affidamento diretto e procedure negoziate


Stefano Usai , Novembre 2019, Maggioli Editore

Il volume affronta, con taglio pratico-operativo, le problematiche poste dai “micro procedimenti” di cui all’articolo 36 del Codice dei contratti e quindi le fattispecie relative a: affidamento diretto “puro”, affidamento diretto “mediato” dalla verifica/confronto di...


36,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *