Il Ministero dell’Ambiente ridefinisce i Criteri ambientali minimi per la gestione del verde pubblico

verde pubblico

di Paola Morigi

In questo periodo nel quale tutti siamo presi dall’emergenza da Covid-19 (nuovo Coronavirus) e vengono pubblicati, quasi ogni giorno, decreti o ordinanze tesi ad individuare le misure più idonee per fare fronte alla difficile situazione sanitaria e alle conseguenti ricadute economiche, il dicastero dell’Ambiente ha reso noti due provvedimenti   ̶̶  si tratta di decreti ministeriali che portano entrambi la data del 10 marzo 2020  ̶  che si occupano dei Criteri ambientali minimi (i cosiddetti Cam) che le diverse PA e gli Enti locali in particolare dovranno seguire nella gestione del verde pubblico e nella ristorazione che interessa le mense scolastiche.

Ci occuperemo del primo, dal momento che il secondo decreto, ora che le scuole sono chiuse, troverà applicazione concreta solamente nei prossimi mesi, anche se è bene conoscerne i contenuti per attrezzarsi, se ancora non lo si è fatto, e rispondere così al dettato normativo.

Bene ha fatto quindi il Ministero dell’Ambiente, proprio in un periodo così particolare come quello attuale, a non occuparsi solamente delle emergenze ma a pensare anche al futuro e a ciò che dovrà essere affrontato una volta che le problematiche sanitarie siano state superate.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *