Verifica dei requisiti e soccorso istruttorio: dalle novità del Decreto sblocca-cantieri alla prassi operativa

soccorso istruttorio

Tecniche di verifica dei requisiti: come leggere i documenti di comprova, come valutarli correttamente, quando escludere e quando ammettere i concorrenti

Corso on-line in diretta a cura di Mauro Mammana
Martedì 12 maggio 2020 – dalle ore 10:00 alle ore 12:00

Il corso illustra le tecniche di verifica dei requisiti generali e speciali dei concorrenti nell’ambito di un pubblico affidamento.

Si tratta di una fase sempre necessaria e inevitabile, pure in presenza di possibili “lungaggini” nell’ottenere i documenti di comprova, che devono poi essere attentamente analizzati al fine di perfezionare la procedura di affidamento.

I profili di difficoltà di tale fase riguardano la numerosità dei requisiti da verificare e la varietà di informazioni che devono essere acquisite e valutate dalle stazioni appaltanti: talune di queste informazioni sono poi soggette a valutazione discrezionale da parte delle stazioni appaltanti, che, pur nel rispetto del principio del favor partecipatonis, sono comunque chiamate a dare evidenza delle proprie valutazioni al fine di comprovare la completezza dell’istruttoria svolta.

Profilo rilevante è anche rappresentato dal rapporto fra autodichiarazione dei concorrenti ed effettivo riscontro di quanto dichiarato, e nel corso saranno esaminati i casi di possibile falso dichiarativo, distinguendolo dalle mere omissioni o incompletezze.

A tal fine, dopo una breve rassegna dei requisiti obbligatori, si analizzeranno in concreto casi di comprova e di possibile controversia, oltre a materiali giurisprudenziali e Linee guida ANAC (in particolare, la n. 6).

I partecipanti avranno la possibilità di porre quesiti al docente, il quale fornirà risposta durante il corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *