Affidamento di appalto tramite soggetto aggregatore ed incentivi tecnici al direttore dell’esecuzione

Autore:
funzioni

Secondo i giudici contabili emiliano-romagnoli (deliberazione Corte dei conti, Sez. controllo per l’Emilia Romagna n. 30/2020) nulla osta alla distribuzione degli incentivi tecnici al dipendente dell’Ente locale nominato direttore dell’esecuzione di un contratto di prestazioni di servizi, anche se la gara sia stata espletata da un soggetto aggregatore.

La richiesta di parere

Il presidente di una Provincia, quale soggetto aggregatore, ha chiesto ai magistrati contabili se gli incentivi tecnici spettino anche al personale della medesima provincia, preposto all’esecuzione del contratto stipulato a seguito di una gara svolta da un soggetto aggregatore. Si sostiene, a tal riguardo, come anche nella fase di esecuzione del contratto non si rilevano differenze per quanto riguarda le funzioni da svolgere, rispetto al caso di affidamento di appalto da parte dello stesso ente o di adesione stipulata da soggetto aggregatore.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *