Come ampliare l’attività nel settore dei lavori pubblici sui beni culturali, problematiche legate alla maturazione di specifica esperienza per l’acquisizione della SOA culturale

Autore:
beni culturali

In tema di interventi sui beni culturali, l’art. 146 comma 3. del D. Lgs. 50/2016  stabilisce che “Per i contratti di cui al presente capo, considerata la specificità del settore … non trova applicazione l’istituto dell’avvalimento …”.

Il principio di tutela del bene culturale prevale su quello di accesso agli appalti pubblici e quindi, per le categorie afferenti ai beni culturali, è inapplicabile l’istituto dell’avvalimento, per qualsiasi importo di lavoro trattasi.

Le categorie in questione sono quelle relative al patrimonio culturale e sono così identificate:

OG2 Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela

OS2A Superfici decorate di beni immobili del patrimonio culturale e beni culturali mobili di interesse storico, artistico, archeologico ed etnoantropologico

OS2B Beni culturali mobili di interesse archivistico e librario

OS24 Pe la parte inerente i lavori  sul al verde storico di cui all’articolo 10, comma 4, lettera f) , del Codice dei beni culturali e del paesaggio, a parchi e giardini

OS25 Scavi archeologici

CONTINUA A LEGGERE…..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *