Le responsabilità giuridiche del pubblico dipendente

Le novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”

Corso on-line in Diretta
Mercoledì 2 dicembre 2020, dalle ore 9.00 alle ore 13.00
a cura di Marco Scognamiglio

Il pubblico dipendente, nell’esercizio delle proprie funzioni, può incorrere in cinque tipi di responsabilità, tra loro non incompatibili o alternative, in quanto spesso la medesima condotta illecita può rappresentare fonte di più di una forma di responsabilità:

– civile (se arreca danni patrimonialmente valutabili a terzi);

– penale (se realizza una fattispecie di reato cd. “proprio” contro la P.A.);

– amministrativo-contabile (se arreca un danno erariale alla P.A.);

– disciplinare (se viola, nei confronti della PA. datrice di lavoro, obblighi previsti dal CCNL, dalla legge o dal Codice di comportamento);

– dirigenziale (per il solo personale dirigenziale che non raggiunga i risultati posti dal vertice politico o si discosti dalle direttive dell’organo politico).

Il corso inquadra ognuna delle descritte forme di responsabilità, evidenziandone i presupposti e le fonti normative, nonché le distinzioni e le possibili relazioni, in modo da orientare il destinatario nella scelta di azioni gestionali conformi ai principi ordinamentali, anche in considerazione delle importanti novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”.

Inoltre, saranno esaminate le modifiche apportate dalle riforme Brunetta e Madia e dalla normativa anticorruzione.

Infine, si approfondirà il ruolo del responsabile del procedimento nell’ottica delle responsabilità giuridiche.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

Programma

• Le cinque forme di responsabilità del dipendente pubblico.

• La responsabilità civile della P.A. e dei propri dipendenti.

• La responsabilità amministrativo-contabile.

• L’autore del danno e il rapporto di impiego o di servizio con la P.A.

• Il danno erariale.

• La condotta dannosa: le novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”.

• La responsabilità penale: il pubblico ufficiale e l’incaricato di pubblico servizio.

• Corruzione, concussione, peculato e abuso d’ufficio.

• Le novità introdotte dalla normativa anticorruzione.

• La responsabilità dirigenziale e la separazione tra politica e amministrazione.

• La performance.

• La responsabilità disciplinare.

• Il procedimento disciplinare.

• Il responsabile del procedimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *