Le concessioni perpetue: l’Ordinanza del Consiglio di Stato, Sez. V, 29 gennaio 2021, n. 347 e l’interpretazione costituzionalmente orientata della L. 130 del 30 marzo 2001 sulla gestione dell’attività crematoria

a cura di Ilaria Biagiotti e Ornella Cutajar

1. “La materia è eterna; essa si trasforma sempre ma non si distrugge mai. Le energie liberate dalla morte han bisogno di essere incessantemente trasferite nei nuovi esseri che debbono affacciarsi alla vita e che, alla lor volta, debbono evolversi e moltiplicarsi per assicurare la perpetuità del mondo abitato” (dalla Prefazione di G. SANTARELLI, in L. MACCONE, Storia documentata della cremazione, Bergamo, 1932, p. 11).

CONTINUA A LEGGERE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *