Giurisprudenza

Ricerca Rapida

Cerca tutte le parole Cerca frasi simili Cerca frase esatta


Ricerca avanzata

  • Consiglio di Stato sez. VI 20/11/2017

    Contratti pubblici - Oneri di sicurezza aziendali - Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato 20 marzo 2015 n. 3 - Obbligo di indicazione anche per gli appalti di servizi - Divieto di soccorso istruttorio - Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato 2 novembre 2015 n. 9 - Applicabilità anche alle gare in cui la fase di presentazione delle offerte si sia esaurita prima della pubblicazione sentenza n. 3 del 2015- Adunanza Plenaria n. 19 del 2016 - L'obbligo di indicazione sussiste quando la stazione appaltante non ha indicato nei documenti di gara la necessità di inserire nelle offerte anche i costi di sicurezza aziendale - Omessa indicazione - Non può ritenersi un elemento essenziale dell'offerta quando l'impresa ha "sostanzialmente" rispettato tali obblighi e la omissione ha solo rilevanza formale - L'obbligo non opera nel caso in cui venga in rilievo "un servizio di natura intellettuale"

  • Consiglio di Stato sez. VI 20/11/2017

    Contratti pubblici - Segnalazione all'Anac al fine dell'inserimento di annotazioni nel casellario informatico - Costituisce atto prodromico ed endoprocedimentale e, come tale, non impugnabile, poiché non dotato di autonoma lesività

  • TAR Campania Napoli sez. IV 20/11/2017

    Contratti pubblici - Lex specialis - Onere di impugnazione immediata - Clausole specifiche che concernono i requisiti di partecipazione in senso stretto e che impongono, ai fini della partecipazione, oneri manifestamente incomprensibili o sproporzionati

  • Consiglio di Stato sez. III 17/11/2017

    Contratti pubblici - Risarcimento del danno - Quantificazione del danno da mancata aggiudicazione - Il giudice può trarre il suo libero convincimento dall'apprezzamento discrezionale degli elementi indiziari prescelti - Purché siano dotati dei requisiti legali della gravità, precisione e concordanza

  • TAR Lazio Roma sez. I quater 17/11/2017

    Appalti pubblici - Regolarità fiscale - Va posseduta alla data di scadenza della domanda di partecipazione - Possibilità di impugnativa della cartella (e la pendenza dei termini a tal fine fissati) alla data di scadenza della domanda di partecipazione - Non pone in discussione la definitività della sottostante violazione tributaria, la quale risulta accertata attraverso la stessa emanazione della cartella

  • Corte di Giustizia Europea sez. IV 16/11/2017

    Rinvio pregiudiziale - Direttiva 2004/39/CE - Mercati degli strumenti finanziari - Articolo 4, paragrafo 1, punto 14 - Nozione di "mercato regolamentato" - Ambito di applicazione - Sistema a cui partecipano broker che rappresentano investitori, da un lato, e agenti di organismi di investimento collettivo di "tipo aperto" con l'obbligo di eseguire ordini relativi ai loro fondi, dall'altro lato

  • TAR Emilia Romagna Bologna sez. I 16/11/2017

    Contratti pubblici - Ricorso giurisdizionale - Dimidiazione dei termini processuali ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 119, secondo comma cod. proc. amm.- Fattispecie

  • Consiglio di Stato sez. III 15/11/2017

    Contratti pubblici - Commissione giudicatrice - Designazione componenti - Esclude la necessità di far precedere la designazione dei componenti interni da qualsiasi procedura comparativa

  • Consiglio di Stato sez. III 15/11/2017

    1. Concessione di costruzione e gestione - Società di progetto - Affidamento a terzi di servizi oggetto della concessione - Rispetto evidenza pubblica - Necessità
    2. Concessione di costruzione e gestione - Società di progetto - Ingresso e uscita di soci - Mero rilievo ai fini esclusivamente finanziari, in quanto autorizza la circolazione dei capitali impiegati dai soci finanziatori - Esclude espressamente che con l'uscita di coloro che avevano concorso a formare i requisiti per la qualificazione tecnica dell'aggiudicatario originario possano per tale via modificarsi gli assetti societari e l'esecuzione delle prestazioni.

  • TAR Toscana sez. I 15/11/2017

    1. Contratti pubblici - Produzione degli effetti giuridici connessi alla pubblicità del bando in ambito nazionale- Art. 72 comma. 5 del d.lgs. n. 50/2016, che la riferisce alla pubblicazione sulla piattaforma digitale dell'ANAC, destinata a sostituire la pubblicazione sulla G.U.R.I.- Disposizione transitoria dettata dall'art. 216 co. 11 d.lgs. n. 50/2016 - Fattispecie
    2. Contratti pubblici - Consorzi stabili - Requisiti - Lex specialis - Previsione secondo cui, ai fini della partecipazione dei consorzi, (solo) per i primi cinque anni dalla costituzione il requisito tecnico-organizzativo richiesto dal bando viene sommato in capo al consorzio, se posseduto dalle singole esecutrici consorziate - Conformità all'art. 47 co. 2 del d.lgs. n. 50/2016, nel testo applicabile ratione temporis alla procedura

  • TAR Toscana sez. I 15/11/2017

    Contratti pubblici - Legittimazione a ricorrere - Spetta esclusivamente ai partecipanti alla gara - Clausola ritenuta illegittima della lex specialis di gara, ma non impeditiva della partecipazione - Il concorrente non è ancora titolare di un interesse attuale all'impugnazione

  • TAR Lazio Latina sez. I 15/11/2017

    Contratti pubblici - Procedura di gara - Impresa definitivamente esclusa - Non è legittimata ad impugnare le ulteriori fasi della procedura concorsuale perché versa in condizioni analoghe a chi è rimasto estraneo alla gara

  • Consiglio di Stato sez. V 14/11/2017

    Contratti pubblici - Offerte anomale - Esclusione automatica - Previsione nella lex specialis - Necessità

  • Consiglio di Stato sez. V 14/11/2017

    1. Contratti pubblici - Gara con offerta economicamente più vantaggiosa - Mancata previsione di sub-pesi e sub-punteggi per ciascun criterio di valutazione qualitativa dell'offerta - Non è indice di indeterminatezza dei criteri di valutazione- Discrezionalità attribuita dalla legge per meglio perseguire l'interesse pubblico- Sindacabile in sede di legittimità solo allorché sia macroscopicamente illogica, irragionevole ed irrazionale ed i criteri non siano trasparenti ed intellegibili, non consentendo ai concorrenti di calibrare la propria offerta
    2. Contratti pubblici - Offerta formulata in modo impreciso (o vago, sommario, generico) - Non può che essere considerata inidonea ad adempiere alla sua funzione- Incertezza assoluta del suo contenuto - Rende doverosa l'esclusione dalla gara

  • Consiglio di Stato sez. III 14/11/2017

    Diritto alla salute - Risulta finanziariamente condizionato - Scelta di una Regione di ricorrere alla gara pubblica, anziché all'accordo con le farmacie per la fornitura dei dispositivi medici - Legittimità

  • Pagina