La formazione Maggioli sulla P.A. digitale

cloud-computing

Il nuovo Codice dell’amministrazione digitale
dopo il Decreto attuativo della riforma Madia
(approvato dal Consiglio dei Ministri il 20 gennaio scorso)

Scopri gli appuntamenti di Maggioli Formazione
sulle ultime novità in materia di P.A. digitale.
I migliori docenti a livello nazionale garantiti dal marchio Maggioli

Il corso esamina i contenuti dello schema di Decreto Legislativo, adottato ai sensi della Legge n. 124/2015, di riforma del Codice dell’Amministrazione Digitale approvato dal Consiglio dei Ministri nella riunione del 20 gennaio scorso.

Programma
La riforma del Codice dell’amministrazione digitale

• Il Codice dell’amministrazione digitale e le regole tecniche: lo stato dell’arte.
• Le prossime scadenze per le Amministrazioni.
• Le principali novità dello schema di Decreto: domicilio digitale, identità digitale e ufficio del responsabile della transizione digitale.
• L’adeguamento al Regolamento EIDAS.
• I progetti SPID, PagoPA e ANPR.

Docente
Ernesto Belisario

Avvocato amministrativista, esperto di diritto delle tecnologie. Componente del tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Commissione degli utenti dell’informazione statistica dell’ISTAT.

 

Milano, 18 febbraio 2016 APPROFONDISCI3

Torino, 8 marzo 2016 APPROFONDISCI3

Firenze, 17 marzo 2016 APPROFONDISCI3

Verona, 29 marzo 2016 APPROFONDISCI3

Catania, 31 marzo 2016 APPROFONDISCI3

Programma
La riforma del Codice dell’amministrazione digitale

• Il Codice dell’amministrazione digitale e le regole tecniche: lo stato dell’arte.
• Le prossime scadenze per le Amministrazioni.
• Le principali novità dello schema di Decreto: domicilio digitale, identità digitale e ufficio del responsabile della transizione digitale.
• L’adeguamento al Regolamento EIDAS.
• I progetti SPID, PagoPA e ANPR.

Docente
Ernesto Belisario

Avvocato amministrativista, esperto di diritto delle tecnologie. Componente del tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Commissione degli utenti dell’informazione statistica dell’ISTAT.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>