MAGGIOLI EDITORE - Appalti & Contratti


Danno erariale per la commissione di gara che si avvale di un consulente esterno
Il problema giuridico, posto all’attenzione dei giudici di appello della Corte dei conti, riguarda l’ausilio disposto in una consulenza tecnica ai commissari di gara

Commissioni di gara e consulenti esterni

di Vincenzo Giannotti Il problema giuridico, posto all?attenzione dei giudici di appello della Corte dei conti, riguarda l?ausilio disposto in una consulenza tecnica ai commissari di gara, ossia se la consulenza debba rientrare nella generalit degli incarichi esterni regolati dall?art.7 del d.lgs. 165/2001 ovvero nella disciplina dettata dal codice appalti potendo essere considerata quale spesa accessoria alla gara disposta Altro problema riguarda le modeste somme impiegate, a fronte dell?elevato valore della gara (circa 260 milioni di euro) e della complessit della stessa, tale da superare i vincoli dell?autosufficienza amministrativa. Nonostante le citate eccezioni avanzate dai convenuti, la Corte dei conti, Seconda sezione giurisdizionale centrale di appello, con la sentenza 2 novembre 2018, n. 625 conferma la condanna erariale dei convenuti. >> CONTINUA A LEGGERE...
Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina necessario essere abbonati. Se sei gi un nostro abbonato, effettua il login. Se non sei abbonato o ti scaduto l?abbonamento >>ABBONATI SUBITO<<

www.appaltiecontratti.it