ACDat

Sep 27 2018

L’art. 23 comma 13 del Codice dei Contratti Pubblici nel prevedere l’uso dei metodi e strumenti elettronici specifici indica, come elemento caratterizzante dei medesimi, l’utilizzo di piattaforme interoperabili a mezzo di formati aperti non proprietari, al fine di non limitare la concorrenza tra i fornitori di tecnologie e il coinvolgimento di specifiche progettualità tra i progettisti