Consorzio stabile

Oct 22 2020

Contratti pubblici - Consorzio stabile - Sussistenza del c.d. elemento teleologico, ossia l’astratta idoneità del consorzio di operare con un’autonoma struttura di impresa - Requisito della comune struttura di impresa - Alterità del consorzio rispetto ai consorziati - Vale a differenziare i consorzi stabili dai RTI e consorzi ordinari - Verifica dei requisiti - Va svolta ricercando non gli elementi costitutivi di un soggetto imprenditoriale esclusivamente teso alla realizzazione in proprio dei lavori, ma individuando l’esistenza di una struttura aziendale autonoma in grado di fronteggiare una serie di questioni tecniche, attinenti le varie fasi della procedura e poi della successiva fase esecutiva, che le singole consorziate non potrebbero reggere stanti i costi che ne deriverebbero.