TAR Catania: principio di rotazione applicabile solo per le procedure negoziate

Autore:

Il TAR di Catania è intervenuto in materia di rotazione nell’aggiudicazione degli appalti.

Il principio di rotazione nell’aggiudicazione degli appalti pubblici costituisce un necessario contrappeso alla notevole discrezionalità riconosciuta all’Amministrazione nel decidere gli operatori economici da invitare in caso di procedura negoziata.

La sentenza richiama l’ampia giurisprudenza che sancisce che “Deve ritenersi che l’applicazione del principio di rotazione degli inviti o degli affidamenti sia limitata alle procedure negoziate”.

La scelta dei soggetti da invitare tramite sorteggio non qualifica la procedura come negoziata e non comporta l’applicazione della rotazione.

Il principio di rotazione nell’aggiudicazione degli appalti pubblici costituisce un necessario contrappeso alla notevole discrezionalità riconosciuta all’Amministrazione nel decidere gli operatori economici da invitare in caso di procedura negoziata.

Lo ha ricordato il Tar Catania, chiamato a decidere su un ricorso basato sull’unica censura della non corretta applicazione del criterio di rotazione.

CONTINUA A LEGGERE….

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.