La risposta (negativa) del MIMS con riguardo all’adeguamento dei compensi nei servizi tecnici

Il MIMS, con il parere n. 1371/2022, si è pronunciato su un quesito relativo all’art. 26 del d.l. 17 maggio 2022, n. 50 (c.d. Decreto Aiuti, recentemente conv. con modif. dalla l. 15 luglio 2022, n. 91).

La stazione appaltante richiedente domandava se, a fronte dell’aggiornamento dei corrispettivi dei lavori e considerato che l’obbligo di revisione prezzi introdotto dall’art. 29 del d.l. 27 gennaio 2022, n. 4 (Decreto Sostegni-ter, conv. con modif. dalla l. 28 marzo 2022, n. 25) interessa anche i servizi, debba necessariamente applicarsi anche il corrispondente adeguamento dei corrispettivi dei servizi legati alla fase esecutiva (direzione lavori e coordinamento sicurezza) mediante ricalcolo della parcella, tenendo conto del nuovo importo lavori determinato mediante applicazione del suddetto art. 26.

CONTINUA A LEGGERE….

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *