MAGGIOLI EDITORE - Appalti & Contratti


Il reinvito degli operatori solo partecipanti alla procedura secondo il MIT
a cura di Stefano Usai

La questione della rotazione deve essere aggiornata alla luce di due recentissimi, ed autorevoli contibuti, di chiarimento.
Il primo è un recente parere del MIT n. 825/2021 sull’annosa questione dell’invito di chi abbia solo partecipato alla pregressa competizione (che condivide con la successiva, per forza “seplificata” l’omogeneità di prestazioni) mentre il secondo si deve al Consiglio di Stato, Sez. V, sentenza n. 2292/2021 che analizzando un interessante caso pratico ha in realtà confermato l’orientamento giurisprudenziale consolidato in tema di obbligo di applicare la rotazione che può essere evitato solo con un avviso pubblico (e pubblicato) realmente aperto.

La questione affrontata dal MIT

Agli uffici di consulenza viene posta una questione sicuramente legittima ovvero la questione dell’aspettativa del soggetto solo invitato al pregresso procedimento che abbia, quindi, anche speso tempo e denaro per poter partecipare alla competizione e si trovi costretto a subire le conseguenze della rotazione. È la questione classica della necessità di calibrare l’intensità delle implicazioni negative della rotazione.

CONTINUA A LEGGERE

 

Laboratorio operativo on line su affidamenti diretti e procedure in deroga
Tutti gli atti e i provvedimenti nel rispetto delle norme, della prassi e della giurisprudenza

Corso on line in diretta a cura di Alessandro Massari

Venerdì 30 aprile 2021 (prima parte), Mercoledì 5 maggio 2021 (seconda parte)
ore 9.00 – 13.00

Consigli di lettura

[libprof code=”319″ mode=”inline”]

Leggi un estratto del libro


www.appaltiecontratti.it