MAGGIOLI EDITORE - Appalti & Contratti


La pre-abilitazione degli operatori economici ai mercati telematici
La registrazione del webinar tenuto da Consip illustra la procedura di pre-abilitazione ai mercati telematici - Mercato elettronico e Sistema dinamico - in previsione dell'apertura del nuovo sistema di e-procurement

La registrazione del webinar tenuto da Consip illustra la procedura di pre-abilitazione ai mercati telematici – Mercato elettronico e Sistema dinamico – in previsione dell’apertura del nuovo sistema di e-procurement.

Grazie alla pre-abilitazione, un’unica procedura per entrambi gli strumenti di vendita, le imprese saranno pronte a ricevere gli ordini e gli inviti alle negoziazioni delle P.A., sin dal primo giorno di apertura del sistema rinnovato.

 

Pre-abilitazione ai mercati telematici, ecco cosa cambia

Fino all’ 11 maggio 2022 è attiva la procedura di pre-abilitazione per gli operatori economici che consente l’abilitazione ai nuovi bandi del Mercato Elettronico e del Sistema dinamico di acquisizione, in previsione dell’apertura del nuovo sistema di e-procurement, prevista prima dell’estate. La pre-abilitazione è, quindi, il primo passo del processo di evoluzione dell’intera piattaforma di e-procurement di Acquisti in rete e consente alle imprese e ai liberi professionisti di essere pronti, sin dal primo giorno di apertura del sistema rinnovato, a ricevere gli inviti alle negoziazioni delle P.A. e, in caso di catalogo, gli eventuali ordini.

Fino a tale momento tutti gli acquisti delle Pubbliche Amministrazioni continueranno ad avvenire sull’attuale sistema ma, al momento del go-live del nuovo sistema di e-procurement, gli operatori economici che avranno già effettuato la pre-abilitazione potranno operare sul Mercato Elettronico e sul Sistema dinamico in assoluta continuità, così da poter negoziare immediatamente dal momento dell’attivazione dei nuovi bandi.

La procedura di pre-abilitazione ai “mercati telematici” presenta alcune novità rispetto alle attuali procedure di abilitazione al MePA e al Sistema dinamico ma è semplice e facile da seguire anche grazie a un percorso completamente guidato per il quale è disponibile anche un apposito tool di supporto che accompagna l’utente dal primo all’ultimo step.

Vediamo tutte le novità su come la procedura è stata semplificata.

Procedura unica con aumento delle categorie di abilitazione

La procedura di pre-abilitazione è unica per i due strumenti del Mercato Elettronico e del Sistema dinamico di acquisizione e, rispetto alle categorie presenti nei bandi attuali, le categorie di abilitazione dei nuovi bandi MePA e SDA sono aumentate, in modo da consentire una migliore qualificazione degli operatori economici, che ne favorisce così la corretta visibilità e consente poi una selezione più mirata da parte delle stazioni appaltanti. Nel corso della procedura di pre-abilitazione l’utente selezionerà una o più categorie per le quali fare domanda.

L’elenco delle nuove categorie è presente nelle relative schede dei bandi dove è anche a disposizione un file con tutte le corrispondenze fra attuali e nuove categorie.

Domanda di pre-abilitazione da parte del Legale rappresentante

La domanda di pre-abilitazione deve essere avviata e gestita fino alla sua presentazione esclusivamente dal Legale rappresentante che la firmerà. Infatti, chi inizia la procedura esclude automaticamente la possibilità che altri utenti della stessa impresa possano presentare la domanda, siano essi ulteriori Legali rappresentanti o collaboratori.

Eliminazione dell’obbligo di caricamento catalogo

Non è più necessario caricare il catalogo contestualmente alla domanda di abilitazione. L’eventuale gestione di un catalogo, che comunque non sarà più obbligatorio per nessuna categoria, avviene successivamente all’approvazione dell’abilitazione con una apposita funzionalità di “Gestione offerte”.

Sempre nelle schede dei bandi, è presente l’elenco delle prime schede di catalogo disponibili per le quali gli operatori economici, la cui domanda di pre-abilitazione è stata approvata, possono iniziare a caricare le offerte che saranno poi visibili alle P.A. sul nuovo sistema.

Eliminazione della scadenza dei dati e delle dichiarazioni

I dati e le dichiarazioni che l’impresa inserisce in sede di domanda di abilitazione non avranno più una scadenza temporale e, pertanto, decade l’obbligo di rinnovo. In caso di variazioni gli operatori economici sono però tenuti ad aggiornare tempestivamente le dichiarazioni rese.

Semplificazione delle dichiarazioni di impresa

Le domande presenti nella procedura di abilitazione alla sezione “Dichiarazioni impresa” prevedono che, a seconda della risposta fornita, siano eventualmente richieste ulteriori informazioni o documentazione aggiuntiva, da inserire nella sezione stessa. Non sarà quindi più presente l’attuale area per l’inserimento di “altra documentazione” in quanto se necessaria sarà caricata contestualmente durante il percorso guidato.

Abilitazione separata per consorzi, reti di imprese e GEIE

Alcuni raggruppamenti di imprese – consorzi di cui all’art. 45, comma 2 lettere b) e c) del Codice dei Contratti Pubblici, reti di imprese dotate di personalità giuridica di cui all’art. 45, comma 2 lett. f) del Codice dei Contratti Pubblici e i Gruppi Europei di interesse economico, G.E.I.E. – possono richiedere l’abilitazione ai mercati telematici. Diversamente dall’attuale piattaforma, la richiesta di abilitazione avviene in forma autonoma rispetto alle imprese che li compongono. Tali raggruppamenti, quindi, non devono più elencare le imprese nella domanda né legare la propria abilitazione a quella delle altre imprese. Le esecutrici dovranno però essere esplicitate in fase di negoziazione e dovranno comunque essere abilitate a loro volta.

Eliminazione dell’abilitazione con firma congiunta

Non sono più previsti limiti di importo per l’invio della domanda di abilitazione ai mercati telematici. Pertanto, nel caso in cui per l’operatore economico siano previsti poteri congiunti oltre certi importi, non è più necessario che la domanda di abilitazione sia firmata congiuntamente; il Legale rappresentante che firma la domanda deve però essere dotato del potere di agire in nome e per conto dell’operatore economico.

Generazione automatica del documento di abilitazione

Il documento di domanda di abilitazione da firmare è generato automaticamente dal sistema alla fine del percorso e non occorre generarlo. La procedura può essere interrotta e ripresa in un momento successivo, ma la domanda deve essere presentata nella stessa sessione in cui viene generato e scaricato il documento.

Video-sintesi delle novità

Fonte: www.acquistinretepa.it


www.appaltiecontratti.it