Codice Appalti – Art.95

Set 3 2020

1. Contratti pubblici – Costi della manodopera – Mancata indicazione nell’offerta – Qualora la lex specialis non abbia previsto obbligo di indicazione nell’offerta ne’ il modello predisposto dalla s.a. contenga un riferimento a tali costi – Dubbio ingenerato dalla s.a. – Esclusione dalla gara – Illegittimità – Applicazione principi di trasparenza e proporzionalità, nonché di buona fede, correttezza e leale collaborazione, che devono improntare l’azione amministrativa nei rapporti con i privati – Attivazione soccorso istruttorio – Va disposta

Ago 31 2020

Contratti pubblici - Giudizio di verifica offerta anomala-Rilevanza dei valori del costo del lavoro determinati nelle tabelle ministeriali - Costituiscono un mero parametro di valutazione della congruità dell’offerta - Eventuale scostamento - Non legittima un giudizio di anomalia, se non nel caso in cui la discordanza sia palesemente ingiustificata

Ago 31 2020

Contratti pubblici- Criteri di valutazione - Metodo di attribuzione dei punteggi fondato sul principio “on/off”- Non esclude la possibilità che tra gli offerenti si svolga comunque un effettivo confronto concorrenziale, ove siano definiti criteri di valutazione sufficientemente selettivi

Ago 3 2020

Contratti pubblici - Criteri di valutazione delle offerte - Non sussiste a carico della stazione appaltante un obbligo ex se di individuazione di sub-criteri di valutazione- Punteggio numerico espresso sull’offerta tecnica - Integra una sufficiente motivazione allorquando i criteri predeterminati risultino sufficientemente chiari, analitici ed articolati, così da delimitare adeguatamente il giudizio della Commissione nell'ambito di un minimo e di un massimo e da rendere con ciò comprensibile l'iter logico seguito