Il subappalto e l’anomalia dell’offerta: cosa hanno in comune?

avvalimento

C. Bigi (www.appaltiecontratti.it 27/7/2016)

L’articolo 97, comma 5, lettera b), del nuovo Codice dei contratti pubblici, D.Lgs 50/2016, prevede che l’offerta è anormalmente bassa ove venga accertato che “non rispetta gli obblighi di cui all’art. 105” in tema di subappalto.

Questa disposizione, in sostanza, nella sua genericità, sancisce l’esclusione dalla gara del concorrente per inammissibilità della sua offerta (articolo 59, comma 4, lettera c) dopo che la stazione appaltante abbia chiesto spiegazioni e abbia verificato il mancato rispetto degli obblighi previsti nell’articolo 105.

Volendo ora scandagliare l’articolo 105 per cercarvi quelli che potrebbero essere gli obblighi dalla cui violazione scatta l’inammissibilità dell’offerta in quanto anormalmente bassa, possiamo dire che, fra divieti e obblighi, quelli che più potrebbero interferire con la verifica dell’anomalia e con  la fase di gara cui questo procedimento si riferisce, sono i seguenti:

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

banner670x240

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>