La semplificazione dei procedimenti amministrativi per le opere e le attività di rilevante impatto sul territorio

semplificazione_amministrativa

Gli effetti del nuovo regolamento (d.P.R. 12 settembre 2016, n. 194) previsto dall’art. 4 della Legge Madìa con specifica attenzione a Regioni ed Enti locali

P. Morigi (La Gazzetta degli Enti Locali 3/11/2016)

Un nuovo tassello va ad aggiungersi a quello sulle conferenze dei servizi e sulle segnalazioni certificate di inizio attività, silenzio assenso e comunicazioni preventive previsti dagli artt. 2 e 5 della l. 7 agosto 2015, n. 124 (1), al fine di semplificare e accelerare una serie di procedimenti amministrativi ed evitare eccessive lungaggini burocratiche soprattutto quando ci si trova di fronte ad opere o attività di rilevante impatto sul territorio.

Intendiamo riferirci all’attuazione dell’art. 4 della “Legge Madìa” che proprio nei giorni scorsi si è concretizzata con la pubblicazione del d.P.R. 12 settembre 2016, n. 194 (2), con il quale si è approvato un nuovo Regolamento contenente procedure tese a semplificare ed accelerare i procedimenti amministrativi che interessano rilevanti insediamenti produttivi, opere di interesse generale o avvio di importanti attività imprenditoriali. Ma vediamo più da vicino di cosa si tratta.

>> CONTINUA A LEGGERE….

Per approfondire l’argomento

logo-maggioliformazione
Come cambia il procedimento amministrativo
dopo i Decreti attuativi Madia
Silenzio-assenso, SCIA 1 e 2, conferenza di servizi,
anticorruzione e trasparenza

Bologna, 15 novembre 2016
Cagliari, 1 dicembre 2016

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>