Il rilascio delle documentazione antimafia: : il Ministero dell’Interno formula ulteriori indirizzi applicativi

antimafia

La valenza strategica della documentazione antimafia.

a cura di Paolo Canaparo

Il Ministero dell’Interno, con la circolare n. 11001/119/20(8) del 27 marzo 2018, ha adottato alcune Linee guida che impartiscono ulteriori istruzioni operative sul piano procedimentale e dell’adozione della documentazione antimafia di cui al decreto legislativo n. 159 del 2011, in continuità con le indicazioni applicative già rese sotto forma di circolari, note di chiarimento o risposte a quesiti.

Per effetto degli interventi che si sono succeduti nel tempo, quello vigente è un corpus normativo sempre più ampio ed articolato che riconosce ai Prefetti una pluralità di competenze di grande potenzialità grazie alle quali è possibile operare in maniera particolarmente incisiva, intercettando le imprese a rischio e garantendo la trasparenza del mercato e la libera concorrenza tra gli operatori.

Da ultimo, la legge 17 ottobre 2017, n. 161, varata dopo anni di approfondito dibattito, ha introdotto alcune modifiche al Codice delle leggi antimafia per rafforzare la lotta alla criminalità organizzata, sia nella fase di prevenzione sia in quella di contrasto, favorendo l’aggressione ai patrimoni illeciti e agevolando la restituzione dei beni confiscati alla collettività.

Per gli aspetti di più specifica e diretta competenza della autorità prefettizia, tali modifiche ampliano la platea delle situazioni sottoposte alle verifiche antimafia di carattere amministrativo.

Il riferimento è in primis alla disposizione che, emendando l’articolo 83 del codice, ha rimosso la soglia di valore ai fini dello scrutinio antimafia nelle erogazioni, che, per importi inferiori a 150.000 euro, saranno adesso soggette al rilascio della comunicazione antimafia.

Un’analoga disposizione ampliativa del sistema dei controlli è quella relativa all’obbligo di acquisizione della documentazione antimafia per i consorzi delle società di capitali, delle società cooperative e delle società cooperative di consorzi.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *