Decreto Sblocca cantieri: prime riflessioni sulle modifiche all’articolo 80

concordato

Tra le disposizioni del Codice appalti modificate dal decreto legge 18 aprile 2019 n. 32, figura anche l’articolo 80 recante la disciplina dei motivi di esclusione

di Massimo Gentile – Studio Legale Associato Gentile – Varlaro Sinisi –  www.studiogvs.it

Tra le disposizioni del Codice dei contratti modificate dal decreto legge 18 aprile 2019 n. 32, c.d. “Sbloccacantieri”, figura – e non poteva essere diversamente, attese le numerose problematiche interpretative correlate al poco chiaro tenore letterale della previgente previsione – anche l’articolo 80 recante la disciplina dei motivi di esclusione.

Una delle novità introdotte concerne la durata temporale della cause di esclusione di cui al comma 5 di detto articolo 80.

Ebbene, secondo il comma 10 bis, inserito dal decreto “Sblocca cantieri”, detta durata “è pari a tre anni, decorrenti dalla data di adozione del provvedimento amministrativo di esclusione ovvero, in caso di contestazione in giudizio, dalla data di passaggio in giudicato della sentenza”.

Continua a leggere….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *