Danno alla concorrenza: sentenza Corte dei conti di Bolzano

giurisprudenza

Appalti pubblici – Affidamento diretto – Danno alla concorrenza – Dimostrazione – Da parte dell’organo requirente – Necessità

Corte dei conti – sez. giur. Bolzano – Sentenza n. 1/2020 del 10 gennaio 2020

Il “danno alla concorrenza” arrecato in caso di affidamento diretto di un appalto senza gara non può essere desunto in re ipsa dalla circostanza dell’assenza della gara, ma deve essere concretamente dimostrato dall’Organo requirente.

Leggi qui il testo e la massima della sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *