Il Milleproroghe 2016 è legge : via libera del Senato alla fiducia. Il testo

decorso_termini_impugnatori

Il Senato ha votato la fiducia al Milleproroghe 2016 con 155 voti favorevoli e 122 contrari. Con il voto di fiducia di ieri il decreto ha ricevuto così il via libera definitivo.

Pubblica amministrazione, trasporti, energia e appalti. Sono numerosi i campi di intervento delle proroghe approvate dal Parlamento anche a seguito di correzioni introdotte dalla Camera. Il Viceministro dell’Economia, Enrico  Morando, ha tuttavia ribattuto alle critiche sulla disomogeneità e ampiezza del provvedimento nella sua replica in Aula, sottolineando che il numero delle proroghe contenute in questo provvedimento è ‘ridotto rispetto al passato’.  Montecitorio ha comunque modificato i 13 articoli originari e ne ha aggiunti 12 mentre il provvedimento è arrivato ‘blindato’ al Senato dove un esame-lampo ne ha consentito l’approvazione entro i termini. Il d.l. doveva infatti essere convertito in legge entro il 28 febbraio.

IL TESTO DEL PROVVEDIMENTO

Ecco, in sintesi, che cosa prevede il provvedimento.


COMUNI
 – Ancora un anno di tempo ai piccoli comuni prima di essere obbligati alla gestione in forma associata delle funzioni fondamentali. I comuni che si fondono sono esonerati dall’obbligo degli obiettivi di finanza pubblica.


PROVINCE
 – Province e città metropolitane potranno prorogare i contratti a tempo determinato e le co.co.co, anche se non hanno rispettato il patto di stabilità interno.


ASSUNZIONI P.A
. MA STRETTA SU CONSULENZE – Ok alla proroga per le assunzioni a tempo indeterminato in alcune amministrazioni, dai vigili del fuoco alla polizia e alla scuola e all’università. Resta in vigore il tetto stabilito negli scorsi anni per le consulenze e gli affitti.


FONDO PENSIONI P.A –
 Le risorse destinate al finanziamento dei fondi gestori di previdenza complementare dei dipendenti pubblici, nel 2016, possono essere usate per un importo massimo di 214mila euro anche per le spese di avvio dei Fondi.


SPLIT PAYMENT
 – Prorogato per il 2016 l’uso delle somme iscritte in conto residui nel 2015 nel bilancio dello Stato, relative allo split payment.


SCUOLA
 – Entro fine 2016 deve avvenire l’adeguamento delle strutture alle norme anti-incendio. Proroga al 2018/19 della validità delle graduatorie ad esaurimento per i docenti.


PARTITI E BILANCI
 – Scatta una multa da 200 mila euro per i partiti che non presentano il bilancio. Prorogata al 15 giugno la presentazione dei rendiconti 2013 e 2014.


CONTRATTI SOLIDARIETA’
 – Prorogata per quest’anno l’integrazione salariale del 10%, che torna così al 70%.


STOP BALZELLO LICENZIAMENTI
 – I datori di lavoro non dovranno più pagare il contributo dovuto in caso di licenziamenti per cambi di appalto, ai quali siano succedute assunzioni presso altri datori di lavoro in attuazione di clausole sociali.


INCROCI GIORNALI-TV MA NON PER GIORNALI WEB
 – Nuovo stop per un anno per gli incroci proprietari. Chi esercita attività televisiva a livello nazionale e le imprese Tlc non può acquisire partecipazioni in imprese editrici di quotidiani o partecipare alla costituzione di nuove imprese editrici di quotidiani, esclusi i quotidiani diffusi unicamente via web.


PROROGA PART-TIME
 – Il part-time per gli over63 varrà anche per i dipendenti delle Poste e delle Fs.


SLITTA AUTOCERTIFICAZIONE CITTADINI NON UE
 – Slitta di un anno il termine entro cui i cittadini non Ue, con regolare permesso di soggiorno, possono usare l’autocertificazione.


TERRORISMO
 – In caso di reati di associazione mafiosa, terrorismo ed eversione, criminalità e contrabbando ci sono sei mesi in più per conservare i tabulati telefonici.


RIFIUTI
 – Rinvio a fine anno delle nuove regole in materia di gestione dei rifiuti (Sistri).


TERRA DEI FUOCHI
. Prorogata al 31 luglio la durata della gestione commissariale per la bonifica delle aree.


BAGNOLI
 – Prorogato di 60 giorni il termine per l’adozione del programma di “rigenerazione urbana” del comprensorio.


COMMISSIONE MORO
 – La commissione bicamerale di inchiesta sarà operativa fino a fine Legislatura.


VITTIME FOIBE
 – Riaperti i termini per la presentazione delle domande da parte dei congiunti delle vittime per la concessione di un riconoscimento a titolo onorifico.


POMPEI
 – Aumentano a 500mila euro l’anno, fino al 2019, le risorse relative alla struttura che lavora al progetto Pompei.


GRAN SASSO E MUSEO TATTILE OMERO.
 Tre milioni l’anno per tre anni per il finanziamento della Scuola sperimentale; 500 milioni l’anno al museo tattile Omero.


TAXI E NCC ABUSIVI
 – Rinvio a fine anno del termine per il decreto ministeriale per impedire taxi e servizio di noleggio con conducente abusivi.


STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA
 – Rinviato a fine 2016 l’obbligo di tracciare le vendite e le rese attraverso l’uso di strumenti informatici e telematici. Il credito d’imposta per l’adeguamento tecnologico potrà essere usato per il 2016.


TV LOCALI
 – Le risorse a disposizione dovranno compensare non solo le riduzioni degli stanziamenti pubblici del 2014 ma anche quelli del 2015.


ODG
 – Prorogata al 31 dicembre 2016 la durata in carica dei componenti del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti e dei componenti dei Consigli regionali.

Gli appalti pubblici dopo la Legge di Stabilità 2016, il Decreto Milleproroghe e il Collegato Ambientale

Gli appalti pubblici dopo la Legge di Stabilità 2016, il Decreto Milleproroghe e il Collegato Ambientale


Alessandro Massari , 2016, Maggioli Editore


58,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>