Regolamento appalti, possibile rinegoziare l’offerta prima dell’aggiudicazione

Per continuare a leggere i contenuti di questa pagina è necessario essere abbonati

Non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento?

Sei già abbonato?
Effettua il login, inserendo nome utente e password negli appositi spazi

Hai dimenticato la password?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento su “Regolamento appalti, possibile rinegoziare l’offerta prima dell’aggiudicazione

  1. In linea generale: ogni semplificazione contiene insidie. Soprattutto se effettive e non, all’italiana, soltanto nominali e costitutive, spesso e al contrario, di sostanziali complicazioni.
    Per quanto riguarda la possibilità di “rinegoziare” l’offerta, viene da dire: finalmente.
    Ma, come per l’utilizzo in piena emergenza COVID della procedura negoziata ex art. 63 “all’italiana”, senza cioè quegli elementi di intelligenza nell’utilizzo dell’istituto, invocati anche di recente dalla Commissione Europea proprio in funzione dell’evidente necessità di affrontare con efficienza, efficacia e tempestività l’esecuzione di interventi emergenziali SENZA PRECEDENTI e di natura diversa da quelli, ad esempio, successivi a calamità naturali (ove i morti ci sono, purtroppo, già stati tutti ) , non credo che si andrà in porto senza l’inserimento di contrappesi vanificatori o di tale natura da richiedere al RUP non seria e meditata assunzione di responsabilità (doverosa) ma puro eroismo (mediamente improbabile).
    Cordialmente

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *