Società mista ed esecuzione lavori in proprio

Società mista

Società mista pubblico-privata che gestisce servizi pubblici locali “a rete” – Qualificabilità come “organismo di diritto pubblico” ai sensi del codice dei contratti pubblici – Va verificata in relazione al possesso contestuale dei tre fondamentali presupposti richiesti dalla disciplina comunitaria

Società mista pubblico-privata che gestisce servizi pubblici locali “a rete” – Applicabilità della disposizione di cui all’art. 17, comma 6, lettera c) del TU 175/2016 – Si riferisce specificamente ai soli lavori ed opere espressamente previsti nel bando di gara “a doppio oggetto” e nei limiti di cui alla norma. possibilità di appaltare al socio privato lavori diversi da quelli in gara – Sussiste solo nel rispetto dei principi concorrenziali ed a seguito di gara “a valle”

Art. 113, comma 5-ter del TUEL – Facoltà concessa alla società affidataria di servizi pubblici locali “a rete” di realizzazione diretta dei lavori – Va intesa limitatamente ai soli lavori afferenti alla gestione della rete strumentale alla produzione dei pubblici servizi e solo se previsti espressamente in sede di bando di gara per l’affidamento dei servizi

Deliberazione Corte dei Conti – sez. regionale di controllo per l’Umbria 12/9/2017 n. 93/PAR

Vai ail testo della Deliberazione

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *